Main photo Palazzo Pitti apre le porte a Gucci

Palazzo Pitti apre le porte a Gucci

  • Da Saetta
  • 3227 visualizzazioni

Arte e moda in un connubio perfetto: Gucci a Palazzo Pitti, tra le opere di Botticelli e quelle dei Medici

Lo scorso 29 maggio, per la prima volta, la Galleria Palatina di Palazzo Pitti a Firenze ha aperto le porte alla moda. Alcuni modelli Gucci (brand nato a Firenze nel 1921) sono stati presentati niente di meno che tra i capolavori d'arte del Botticelli, del Ghirlandaio, dei Medici e Luca Giordano, solo per citarne alcuni. Le sale sono state allestite per la sfilata uomo/donna della collezione "Gucci Cruise 2018" disegnata da Alessandro Michele.

La location, preparata ad accogliere non più di 380 ospiti in rispetto della sicurezza del luogo e per la sua sacralità, ha accolto i modelli su una "passerella" d'eccezione. Una moquette gialla a disegnare il passaggio, distesa sui pavimenti antichi e volta ad illuminare ancor di più i capolavori alle pareti. File di sgabelli, intarsiati in legno e tessuto su cui sono stampate parole della ballata di Lorenzo de' Medici, posizionati per ospiti illustri tra cui Elton John, Kristen Dunst, Salma Hayek. I fortunati presenti hanno attraversato il Corridoio Vasariano dagli Uffizi ai Boboli, fino al brindisi tenutosi sulla terrazza del Rondò di Bacco con vista su Firenze.


Il presidente e amministratore delegato della Gucci Marco Bizzarri è intervenuto nella Sala dei Gigli di Palazzo Vecchio, manifestando esplicitamente il legame di grande affetto che lega Gucci alla sua amata Firenze. Attraverso le sue parole, appare ben chiaro il progetto della casa di moda "Gucci ha i piedi ben puntati a Firenze, in questa realtà e lo dico senza retorica, grazie alle istituzioni tutte per come hanno compreso e portato avanti con noi questo progetto per il Giardino di Boboli che impegnerà la Gucci per tre anni con operazioni di valorizzazione del patrimonio botanico sui 33 ettari. Per questo abbiamo fatto una donazione liberale di 2 milioni di euro, ai quali si aggiungono 200.000 euro per l'utilizzo della Galleria Palatina per la sfilata Gucci Cruise, con particolare attenzione agli impianti di illuminazione che hanno bisogno di essere ammodernati."

Bizzarri ha terminato con un encomio speciale alla città "siamo felici di investire sui luoghi più belli della città, sui capolavori. La Cruise è una sfilata importante come questo ritorno a Firenze, e poi in un momento storico tanto effervescente".

Il progetto di restauro, conservazione e valorizzazione del Giardino di Boboli è stato successivamente presentato con il nome di "Primavera di Boboli" dallo stesso Bizzarri, dal Sindaco di Firenze Dario Nardella e dal direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt.

Un binomio perfetto tra arte e moda: un evento da replicare, così da avvicinare questi due mondi e rilanciare musei e opere di inestimabile valore.


Pubblicazioni consigliate